Torta Rustica Pipindun e Ove (Peperoni e Uova)

Torta preparata oggi e divorata dalla famiglia in meno di 10 minuti. Record! Vi consiglio assolutamente di prepararla per uno sfizioso antipasto o per una cena sostanziosa. Facile da preparare e vi farà guadagnare bei complimenti se la offrirete ai vostri amici. Provate e fatemi sapere nei commenti!

PREPARAZIONE: 1 ora 30 minuti
COTTURA: 1 ora
DIFFICOLTA’: Facile

Ingredienti:

1 rotolo di Pasta Brisè
1 Peperone Rosso
1 Peperone Verde
6 Uova
100 ml Panna da Cucina
150 gr di Parmigiano grattugiato
1/2 Porro
Olio Extravergine d’Oliva
Prezzemolo
Sale

Ricetta:

1) Laviamo e mondiamo i due peperoni e tagliamoli a strisce non troppo strette. Tritiamo il porro e mettiamolo a soffriggere in una padella antiaderente con olio extra vergine d’oliva.

2) Quando il porro si sarà ammorbidito potremo unire i peperoni. Facciamoli soffriggere a fuoco vivace per 1 o 2 minuti, dopodiché aggiungiamo un bicchiere d’acqua, abbassiamo la fiamma e copriamo con un coperchio. Giriamo di tanto in tanto con un cucchiaio di legno e aggiungiamo nuovamente un bicchiere d’acqua quando il primo sarà evaporato. Cuociamo fino a quando i peperoni saranno morbidi nella polpa ma ancora moderatamente duri nella buccia. Saliamo a piacere.

3) Mentre i peperoni sono in cottura possiamo rompere e sbattere con una frusta le sei uova in un recipiente. Aggiungiamo la panna, il parmigiano grattugiato, sale e una spolverata di prezzemolo.

4) Accendiamo il forno ventilato a 180°, srotoliamo il rotolo di pasta brisé e poniamolo all’interno di una teglia antiaderente rotonda facendo attenzione a lasciare dei bordi di pasta abbastanza alti da contenere il ripieno. Adagiamo i peperoni ormai quasi freddi e stendiamoli in modo omogeneo.

5) Versiamo ora il composto liquido preparato in precedenza e rigiriamo i bordi in eccesso all’interno della torta stessa come da immagine. Mettiamo in cottura per 45 minuti e tagliamo a quadretti  una volta raffreddata.

Posted in Novità, Ricette and tagged , , , , , , , , , , , , . Bookmark the permalink.